Google, Apple, Microsoft e Amazon uniti per l’alfabetizzazione digitale dei giovani


Google, Apple, Microsoft e Amazon unite sul fronte EDU

Google, Apple, Microsoft e Amazon unite sul fronte educational

Mentre in Italia infuria la discussione sulla cosiddetta web tax, i giganti della new tech, rivali acerrimi sul mercato, hanno contribuito ad un gruppo in supporto di una nobile causa dal sintomatico nome “Hour of code”.  Come se in Italia Vodafone, Tre e Wind si alleassero concretamente per una ragione comune, ma con la differenza che qui parliamo di bilanci all’ennesima potenza mondiale.
Cosa può spingere, in un settore quasi saturo dalle continue nuove offerte e carico di tensione competitiva, colossi del genere a far fronte comune?  I giovani naturalmente, anzi i giovanissimi. L’iniziativa è sostenuta da Code.org, un’organizzazione senza scopo di lucro, che incoraggia le scuole, i genitori e gli insegnanti a introdurre gli studenti alla programmazione di base per i computer,  anche attraverso la Computer Science Education Week, che si tiene tra il 9-15 dicembre 2013.  Si parla di “progetto K-12”, intendendo come target studentesco la primary e secondary school anglosassone (corrispondenti alle nostre elementari-medie).
Dunque questi grandi gruppi sentono l’esigenza di porre in essere programmi capaci di alfabetizzare le nuovissime generazioni verso i loro prodotti, in modo che in futuro siano capaci di innovare e sperimentare nuove strade digitali in base alla esperienza accumulata nel tempo.   Da non sottovalutare come ognuno di questi gruppi siano in grande fermento e trasformazione.  Qualche esempio?

  • Apple ha annunciato e mostrato al mondo il progetto del suo nuovo campus a forma di disco volante che sarà capace di ospitare oltre 15mila dipendenti.
  • Google ha avuto un utile del 6% di contrattazione di borsa nell’ultima trimestrale, mostrando una vitalità fuori dal comune e sta modificando le privacy policy per la promozione attraverso dati degli utenti.
  • Microsoft dopo l’uscita del proprio amministratore delegato ha lanciato la piattaforma 8.1 di Windows e con l’acquisto del gruppo Nokia sta per rilanciare il marchio attraverso smartphone e tablet.
  • Amazon è in procinto di lanciarsi sul mercato dei telefonini forte dell’apporto di Htc e continua a sviluppare e-readers firmati Kindle.
Annunci

Un pensiero su “Google, Apple, Microsoft e Amazon uniti per l’alfabetizzazione digitale dei giovani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...