Dalle consegne predettive di Amazon al reshuffling di Alfano


DRONI

Amazon – Dopo aver brevettato i droni che inviano gli acquisti a casa in modo autonomo, ora siamo all’intuizione d’acquisto; mi spiego.  Studiando le abitudini dei clienti, il gigante americano – ora anche dell’editoria visto l’acquisto del Washington Post – anticiperà l’invio dei propri prodotti, a chi ha mostrato l’intenzione di farli propri.  Attraverso il monitoraggio degli oggetti inseriti nel carrello o nelle lista dei desideri, Amazon infatti li spedirà al deposito di propria gestione più vicino al futuro acquirente, in attesa che arrivi la conferma della transazione.  Una vera e propria scommessa.

Furto dati banca Corea del Sud – Furto strabiliante e sconcertante da parte di un hacker in Sud Corea. A quanto riportato, sono stati sottratti dati a 20 milioni di persone, circa il 40 per cento della popolazione.  Una notizia che dovrebbe far tremare i polsi anche all’Occidente, visto il livello di sviluppo tecnologico del Paese, patria della Samsung e della Hyundai oltre che  tra le nazioni con più laureati in Asia.

WhatsApp si moltiplica –  il colosso della messaggistica via smartphone ha rilasciato dati impressionanti.  Parliamo di 430 milioni di utenti e di più di 50 miliardi di SMS giornalieri, tra quelli inviati e ricevuti.  Per la prima volta i gestori di telefonia mondiali tradizionali sono stati superati nel traffico di questi dati. “No ads, no games, no gimmicks” (niente annunci, giochi o espedienti di varia natura) resta comunque il credo di Jan Koum, massimo dirigente della company. Anche se il servizio non è più totalmente gratuito.

Via da Yahoo! il numero due – Henrique de Castro, Chief Operating Officer di Yahoo! è stato cacciato da Marissa Mayer, AD della società, per (come sembra) i risultati deludenti in merito alla raccolta pubblicitaria.  Per chi sogghignava o sottovalutava il nuovo CEO della società, confondendo le immagini di lei in attesa di un figlio con una presunta debolezza, ecco la risposta ‘tranchant’ di un boss che non disdegna di mandare via un protagonista dei new media; dopo averlo strappato a Google solo un paio di anni fa.

Reshuffling e Selfies – Infine una segnalazione, i politici hanno scoperto il tech-english e allargano il glossario, per anni fermo a welfare.  Dopo i selfie e l’excel di Matteo Renzi, infatti, spicca il reshuffling di Angelino Alfano.  Saranno finiti i tempi di “andrò su Gogle”?   Ai posteri l’ardua sentenza.

Annunci

Un pensiero su “Dalle consegne predettive di Amazon al reshuffling di Alfano

  1. Pingback: Il web in cinque mosse | Blog di Pierpaolo Basso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...