Facebook Spaces, app rivoluziona Social


Proprio quando il gigante dei social network Facebook affronta il problema del controllo delle trasmissioni Live e dei suoi contenuti, ecco uscire il coniglio dal cilindro. Il CEO Zuckerberg annuncia durante il meeting dei developer #F8 di questi giorni una nuova app chiamata Spaces dedicata all’implementazione della realtà virtuale (VR) attraverso gli Oculus Rift, gli…

Seo&love, passione per il content marketing


Si sta svolgendo in queste ore Seo&Love una delle più interessanti iniziative per spiegare, condividere e magari “umanizzare” le virtù del lavoro di scrittura e diffusione di contenuti a scopo promozionale, ma non solo.  Il sito dell’happening mostra chiaramente l’attitudine social del meeting, finalizzato a discutere sui temi cari ai professionisti della rete. Verona fa…

Fiat Chrysler e Google: chi gestisce i dati delle driverless car?


La notizia ha avuto un’eco mondiale fortissima e nessuno può negare che avrà un impatto imponente su tutto il mercato delle auto. La FCA Group (FIAT CHRYSLER AUTOMOBILES) e Alphabet Inc’s, società detentrice di GOOGLE, il maggiore motore di ricerca e soprattutto venditore leader di spazi pubblicitari, si sono accordate per creare modelli di driverless car,…

Mestieri che scompaiono o si rigenerano in rete?


Spesso i media amano parlare, soprattutto quelli tradizionali, di un rischio Armageddon che incomberebbe sul molte attività professionali: quello, cioè, di scomparire per sempre. Proviamo a rivoltare questo concetto per comprendere la veridicità di questo allarme.  Per molti anni si è utilizzata la piramide di Maslow per comprendere le necessità dell’uomo, che vanno dai bisogni…

Pope App: quando i media si confondono


Corriere della Sera propende per Telegram, Repubblica per Whatsapp.  I due maggiori quotidiani Italiani in disaccordo sull’applicazione che Papa Francesco desidera usare per comunicare con i fedeli.  Chi dei due avrà ragione? L’errore di chi ha sbagliato instant messaging non è da poco e sottolinea la ancora poca dimestichezza del nostro sistema con la web…

Content advice: mai il punto a fine frase


Potrebbe apparire ironico il titolo, ma la punteggiatura come il modo di scrivere stanno subendo costanti mutamenti da quando il web la fa da padrone. Secondo una ricerca dell’università newyorkese di Binghamton  e riportata tra gli altri dal Telegraph, concludere un messaggio con un punto denota una posizione quasi offensiva verso l’altra persona. Probabilmente perché,…